Protezione civile Ticino
Vai al portale PCI Ticino
Protezione Civile 3 Valli
La storia
Nel 1997 l'Ufficio regionale di PCi delle Tre Valli, prendendo spunto dall'ottima collaborazione con il Gruppo Ticinese Conducenti cani da valanga del Soccorso Alpino Svizzero (SAS), presentava all'autorità politica un documento avente come fine l'istituzione, all'interno del distaccamento in caso di catastrofe (DIC), di un proprio gruppo cinofilo allo scopo di collaborare attivamente con le colonne di soccorso nel campo della ricerca estiva di dispersi. L'autorità politica accettava la proposta e nella primavera del 1998 iniziava ufficialmente l'attività sul campo.
Le prime 5 unità cinofile per la ricerca su superficie provenivano dalla ricerca invernale, infatti militavano tutti come soci attivi nel Gruppo ticinese conducenti cani da valanga (GTCCV), ed erano:
  • Marco Grassi di Ambrì con Cosaque
  • Luciano Fieschi di Moleno con Virgola
  • Giulio Mottini di Altanca con Asco
  • Mauro Gobbi di Scruengo con Jack
  • Daniele Guscetti di Varenzo con Ludo

Una grande collaborazione ci era fornita dal Gruppo per la ricerca su valanga e su superficie del canton Uri. Infatti questo gruppo, che conoscevamo grazie ai corsi invernali che svolgevamo ad Andermatt, operava già da alcuni anni nella ricerca su superficie e avevano acconsentito ad indirizzarci nelle varie tecniche volte ad istruire un cane da soccorso.

 

Le prime unità cinofile si presentarono all'esame dal SAS, che se superato li avrebbe abilitati ad operare in intervento, già nell'autunno 1998. Mossa che si rilevò sbagliata in quanto il Gruppo, pur essendo supportato dagli amici del Canton Uri, non aveva l'esperienza necessaria per affrontare le impegnative prove tecniche e cinofile richieste. La prima unità cinofila ad ottenere il brevetto di ricerca su superficie del SAS fu Daniele Guscetti con Ludo nel 2000 e, visto che l'anno prima avevano ricevuto il brevetto di ricerca su valanga del SAS, fu la prima unità cinofila Ticinese ad ottenere entrambe i brevetti. Molte altre unità cinofile del nostro gruppo si presentarono agli esami e i risultati furono sempre, proprio per l'alto livello da raggiungere, dolci-amari. A Ludo, come cani brevettati, seguirono Nala di Marzio Boo, Max di Emilio Guscetti, Dim di Mauro Antonietti, Rasty di Fabio Guazzo, ....

 

Il 2009 e il 2010 sono stati anni di molti cambiamenti, infatti con l'introduzione a livello Svizzero delle nuove direttive d'istruzione del SAS e la creazione della nuova struttura per gestire il Soccorso Alpino in Ticino (SATi) sono cambiati i ruoli e le responsabilità. Infatti i conduttori che intendono seguire la formazione del SAS non vengono più gestiti completamente dal nostro Gruppo ma direttamente dalle colonne di soccorso. Il nostro Gruppo continua comunque a fornire a questi conduttori l'istruzione cinofila e del materiale specifico necessario per l'istruzione e l'intervento. Praticamente questo comporta che all'interno del Gruppo cinofilo PCi 3 Valli operino 2 realtà. I conduttori che formano i propri cani seguendo le direttive del SAS, che dopo aver superato il test che li abilita ad essere operativi avranno la priorità d'intervento e i conduttori che seguono la formazione PCi, che finita la formazione e superando il test interno resterano a disposizione dei loro colleghi SAS come unità cinofile d'appoggio. La convivenza delle due realtà porta innumerevoli vantaggi, durante l'istruzione ma sopratutto durante le azioni di ricerca effettive.

 

Nel 2010 i vertici della PCi 3 Valli, ricevendo delle richiestre d'intervento dalla Polizia per cani da "pista" e parallelamente grazie alla disponibilità e le conoscenze della Signora Gabriella Trautmann, hanno iniziato ad affrontare una nuova diciplina. Si tratta della ricerca con il sistema Mantrailing usata da alcuni anni dalla Polizia cantonale Ticinese e dal gruppo della Signora Trautmann. Lo scopo è di formare delle unità cinofile che possano appoggiare la Polizia nella ricerca di dispersi (escluse tutte le ricerche strettamente di compito di Polizia) e sviluppare ulteriormente le sinergie con la ricerca su superficie.
Avendo quidi due gruppi distinti che si occupano di ricerca e soccorso cinofilo, la denominazione  di questo settore viene cambiata e passa da Gruppo cinofilo a Sezione cinofila


L'autunno del 2012 segna un altro cambiamento nella Sezione cinofila. Infatti, i vertici del Gruppo Ticinese Conducenti cani da valanga (società che si occupa della formazione delle UC valanga del SAS e dell'organizzazione del picchetto che garantisce la prontezza d'intervento) , visto il numero ridotto delle sue UC operative, richiede alla nostra organizzazione un aiuto nella formazione delle UC e nel formare UC valanga della PCi per un appoggio alle loro in caso di intervento. Viene quindi iniziata la collaborazione con il GTCCV e inizia anche la formazione per UC valanga PCi.


Durante i primi mesi del 2014 i vertici del Soccorso alpino Ticino (SATi) nell'intento di far lavorare maggiormente assieme  i conduttori che seguono la formazione SAS (istruiti fino ad ora dal Gruppo Ticinese conduttori cani da valanga per la ricerca su valanga e dalla nostra Sezione per la ricerva su superficie) decidono che l'istruzione verrà effettuata direttamente dalla SATi e non più affidata alle citate organizzazioni esterne. Vengono quindi nominati due istruttori che si occuperanno della formazione SAS. Grazie alla lungimiranza e al senso pratico dei responsabili SATi e soprattutto alla disponibilità e collaborazione degli istruttori, la formazione nelle discipline Valanga e Superficie viene svolta ancora in collaborazione con la nostra Sezione. Così facendo oltre alla reciproca conoscenza e all’aiuto che i gruppi si danno nelle istruzioni, negli esercizi e negli impieghi effettivi, per i militi SAS incorporati nella PCi sussiste la possibilità di ricevere delle indennità e degli aiuti da parte della PCi.


© PCi 3 Valli – Protezione Civile 3 Valli – Aggiornamento pagina: 31.07.2014